Servizio tale da consentire alle persone con ridotta o impedita capacità motoria o sensoriale la fruizione dei servizi espletati dal soggetto erogante.
Il D.P.R. n. 503/96 prevede per tutti gli edifici, spazi e servizi pubblici, in attesa dell’adeguamento, la predisposizione di un opportuno servizio di assistenza, entro 180 giorni dall’entrata in vigore del D.P.R. stesso. Questo può in qualche modo collegarsi al concetto di “soluzioni alternative” di cui al D.M. n. 236/89, art. 7.  D.P.R. n. 503/96

« torna all'indice del glossario